NEWSLETTER

Il prossimo evento:

  • 00 GIORNI
  • 00 ORE
  • 00 MIN
  • 00 SEC
+

Visita a Pirano di Daniele Scarpa, canoista italiano

Categories: NEWS

Visita lampo a Pirano di Daniele Scarpa, ex canoista italiano già campione del mondo che da anni è impegnato nel sociale portando avanti vari progetti sportivi.

Daniele Scarpa è un amico della Comunità ormai da molto tempo, ogni anno a luglio parte in canoa da Pirano a Venezia portando con sé diversi atleti disabili o sostenendo diverse cause umanitarie.

Ad accoglierlo a Pirano, la vicesindaco di Pirano Manuela Rojec e presidente della CI e Nadia Zigante, preside della SE “Vincenzo e Diego de Castro” e vicepresidente della CAN Pirano.

In Casa Tartini ha incontrato invece la coordinatrice culturale, Fulvia Zudič e gli studenti Anna e Belmin che la stavano aiutando ad allestire la mostra del pittore di origine piranese Ireneo Ravalico che verrà inaugurata martedì prossimo. Per l’occasione visita alle sale di Casa Tartini con omaggio le pubblicazioni del bimestrale Il Trillo e l’ultimo volume di Elena Bulfon Bernetič “Tutto al femminile” presentato in Casa Tartini un paio di giorni fa. Dalle foto Daniele in acqua contro il bullismo, continuerà a navigare con il progetto Desire project.

***

Na obisku v Piranu se je mudil Daniele Scarpa, nekdanji italijanski kanuist in svetovni prvak, ki že vrsto let prireja različne humanitarne športne projekte.

Daniele Scarpa je dolgoletni prijatelj piranske italijanske skupnosti, saj se vsako leto julija tu začne njegov projekt, v sklopu katerega se s kanujem poda na plovbo do Benetk. Ob tem s seboj vzame invalidne športnike ali na ta način izrazi svojo podporo različnim humanitarnim akcijam.

V Piranu sta ga sprejeli Manuela Rojec, podžupanja Občine Piran in predsednica Skupnosti Italijanov “Giuseppe Tartini” Piran, ter Nadia Zigante, ravnateljica OŠ “Vincenzo in Diego de Castro” in podpredsednica Samoupravne skupnosti italijanske narodnosti Piran.

V Tartinijevi hiši se je srečal s Fulvio Zudič, koordinatorko kulturnih prireditev, ter z Anno in Belminom, študentoma, ki sta ji pomagala pri postavitvi razstave piranskega slikarja Irenea Ravalica.