NEWSLETTER

Il prossimo evento:

  • 00 GIORNI
  • 00 ORE
  • 00 MIN
  • 00 SEC
+

La mostra di Gianni Collori al Faro di Pirano

Categories: Arte,NEWS

Fino al 12 settembre è visitabile la mostra di pittura di Gianni Collori negli spazi del Faro di Pirano. Collori, piranese, che per la maggior parte della sua attività si è dedicato alla musica, negli ultimi anni invece gestisce il suo atelier chiamato “Carrara Grande” in via IX Corpo d’Armata (Carrara Grande è il nome di allora della via).

La mostra, inaugurata martedì 13 agosto, presenta dei lavori ad acquarello, che attestano il ritorno di Gianni Collori a questa tecnica. Nella presentazione della sua compagna Zora Mužinič, è stato spiegato che usando questa tecnica, Collori si è interessato alle vecchie cartoline di Pirano che nelle sue tele sono tornate a nuova vita, a colori. In questo modo è suo desiderio avvicinare alle persone diversi scorci della città; xon i colori comunica che Pirano è sempre una città meravigliosa e che merita la nostra ammirazione.

Il pubblico è stato salutato da Andrea Bartole, Presidente della Comunità Autogestita della Nazionalità di Pirano, che da due anni gestisce la struttura del Faro e con questi eventi vuole far rivivere una della attrazioni principali della città.

Ecco le foto di Nataša Fajon.

Vse do 12. septembra bodo stene piranskega svetilnika krasila dela Giannija Collorija, Pirančana, ki je večji del svoje aktivnosti sicer posvetil glasbi, s čopičem in drugimi likovnimi orodji pa ustvarja v ateljeju Carrara Grande, poimenovanem po nekdanji ulici IX korpusa. 

Razstava, ki so jo odprli v torek, 13. avgusta, ponuja dela, s katerimi se je Gianni vrnil k tehniki akvarela, je dejala Zorica Mužinič. Giannijeva življenjska sopotnica je pojasnila, da se je s to tehniko lotil starih piranskih razglednic, ki so v njegovih akvarelih zaživeli povsem novo življenje, v barvah. S slednjimi je želel nekdanje podobe mesta približati ljudem, saj jih navadno pod vtisom nostalgije vidimo v lepši luči kot sedanje, pa čeprav niso tako drugačne. S pridihom barv jim sporoča, da je Piran še vedno čudovit in si zasluži naše občudovanje. 

Obiskovalce je v imenu organizatorja nagovoril Andrea Bartole, predsednik Samoupravne skupnosti italijanske narodnosti Piran, ki želi s tovrstnimi kulturnimi projekti znova obuditi eno izmed osrednjih piranskih znamenitosti in jo predstaviti javnosti.

Fotografije Nataše Fajon.