NEWSLETTER

Il prossimo evento:

  • 00 GIORNI
  • 00 ORE
  • 00 MIN
  • 00 SEC
+

Traversata a remi Pirano-Capodistria

Categories: Comunicati,NEWS,Voga veneta Piran

Le donne del gruppo Voga Veneta Piran invitano all’evento di sabato 29 giugno.

Dal comunicato:

Il gruppo di donne della Voga Veneta della Comunità degli Italiani di Pirano, hanno il piacere di avvisarvi ed invitarvi a partecipare all’evento del 29 giugno sabato dopo le 9 del mattino siete invitate sul molo della capitaneria portuale capodistriana ad attendere le rematrici di Pirano. A Pirano una dozzina di donne vogano in piedi alla veneta già da quattro anni, una pratica in uso lungo il nostro litorale in tempi lontani, le donne su imbarcazioni leggere topi o batane usavano trasportare la frutta e la verdura da Sicciole, Strugnano ai mercati di Capodistria Isola e Pirano, oggi la voga in piedi con le forcole è diventata una pratica sportiva soprattutto nella parte italiana dell’Alto Adriatico, noi donne piranesi abbiamo ripristinato questa pratica anche sul nostro Territorio. A Capodistria si svolgevano regate di donne ai remi su furcole proprio il 29 giugno per S.Pietro e Paolo, la città veniva addobbata a festa  e via per mare le donne di Pirano Isola e Capodistria si confrontavano nelle loro abilità di voga. Abbiamo la documentazione storica nel libro di Isabella Flego “Girolamo Gravisi in dotte carte” (in una sua lettera il Gravisi descrive la regata delle donne),lo storico Giuseppe Caprin nel suo libro “Marine istriane”nomina le donne vogatrici a pagine 166-167,il dr. Cesare Musatti nell’articolo “Una regata a Capodistria nel giugno del 1754” (estratto dal periodico Pagine istriane A.III.fasc.8) descrive la regata delle donne nei particolari.

Oggi noi grazie all’aiuto dei veneziani abbiamo imparato a vogare e desideriamo diffondere anche a Capodistria questa bella pratica, che non inquina, non disturba la fauna e la flora marina, ma ci fa amare e rispettare di più il mare.
Venite vi mostreremo la tecnica e vi racconteremo quanto la navigazione a remi sia una simbiosi con il mare.

Članice skupine Voga veneta Piran v soboto, 29.junija, vabijo na dogodek.

Iz sporočila za javnost:

Članice skupine Voga veneta Skupnosti Italijanov iz Pirana vas vljudno vabijo, da v soboto, 29. junija 2019, po 9. uri dopoldan, pridete na pomol pristaniške kapitanije in na pot pospremite piranske veslačice.

Nekaj več kot deset Pirančank se že štiri leta ukvarja z veslanjem stoje po beneško, kot so to počele vzdolž naše obale njihove prednice. Ženske so namreč na lahkih plovilih, kot sta batana in top, prevažale sadje in zelenjavo iz Strunjana, Sečovelj na piransko, koprsko in izolsko tržnico.

Danes je veslanje stoje športna aktivnost, ki je najbolj razširjena na italijanski strani Severnega Jadrana, piranske ženske pa smo jo obudile tudi na našem območju.

V Kopru so prav na 29. junij, ko so praznovali dan sv. Petra in Pavla, potekale ženske regate. Mesto je bilo praznično okrašeno, na morju pa so ženske iz Pirana, Kopra in Izole preizkušale svoje veslaške veščine.

Zgodovinske dokaze o tovrstnih regatah najdemo v knjigi Isabelle Flego “Girolamo Gravisi in dotte carte” (Gravisi v svojem pismu opisuje žensko regato), zgodovinar Giuseppe Caprin v svojem delu  “Marine istriane” omenja veslačice na straneh 166-167, dr. Cesare Musatti pa v članku “Una regata a Capodistria nel giugno del 1754” žensko regato opisuje do podrobnosti.

Ob pomoči Benečanov smo se tudi me naučile beneške tehnike veslanja, zdaj pa bi to veščino rade razširile še v Kopru. Veščino, ki ne moti ali onesnažuje morskih živalskih in rastlinskih vrst, temveč  spodbuja k ljubezni in spoštovanju do morja.

Pridite, pokazale vam bomo tehniko veslanja, hkrati pa vam predstavile simbiozo, ki se rodi med veslačem in morjem.